Esprimi il tuo giudizio
Ultimo aggiornamento: 30/03/2012

Informazioni per i gestori dei distributori di carburante

Adempimenti amministrativi.

Ai sensi della legge n. 14/2010 e successive integrazioni e modifiche le imprese di gestione di impianti di distribuzione di carburanti (stradali o autostradali) comunicano l’inizio dell’attività di vendita di carburanti, almeno sette giorni prima, alla Camera di Commercio  nel cui ambito territoriale ha sede l’impianto.
Le imprese sopracitate, al fine di consentire all’Amministrazione regionale il monitoraggio del mercato regionale dei carburanti, inviano all’amministrazione regionale e alla Camera di Commercio, nel cui ambito territoriale ha sede l’impianto, copia dei prospetti riepilogativi entro trenta giorni da ogni chiusura del registro di carico e scarico.


Operatività e obblighi dei gestori

  • I gestori di impianti dotati di POS sono autorizzati all’erogazione del contributo per l’acquisto di carburanti con modalità elettronica. A tal fine si rende disponibile la guida di INSIEL per l’utilizzo del POS (guida POS)
  • I gestori devono verificare che il mezzo sul quale viene effettuato il rifornimento sia quello risultante nella tessera. La verifica può essere effettuata anche mediante l’ausilio di apparati visivi ed elettronici, nonché di dispositivi atti a controllare informaticamente la corrispondenza fra il veicolo rifornito e i dati della tessera utilizzata.
  • Effettuato il rifornimento, il gestore è tenuto immediatamente a rilevare, tramite POS, il quantitativo di litri erogati e contestualmente memorizzarlo elettronicamente, nonché a rilasciare al beneficiario la documentazione.
  • Il gestore è tenuto a dare idonea evidenza al pubblico dei prezzi praticati. La mancata evidenza pubblica dei prezzi praticati o l’applicazione di prezzi diversi rispetto a quelli esposti comporta l’applicazione di sanzioni amministrative pecuniarie.
  • I gestori devono comunicare in via informatica tramite INSIEL SpA alla Camera di Commercio competente per territorio, giornalmente ovvero nelle prima giornata lavorativa successiva, i dati relativi alla quantità dei carburanti venduti; a tal fine i gestori devono registrare tramite il POS i dati relativi ai quantitativi di carburante complessivamente venduti, risultante dalla lettura delle colonnine e riportati ne registro dell’Ufficio tecnico di finanza (UTF).

Si rimanda al testo della legge n. 14/2010 per la disciplina delle ulteriori violazioni e relative sanzioni a carico dei gestori. 

INSIEL SpA
Assistenza POS
Telefono 040 3737669

Contatti

Sede: Corso Vittorio Emanuele II n.56
Telefono: 0434 381694
Fax: 0434 381626
E-mail: benzine@pn.camcom.it
PEC: cciaa@pn.legalmail.camcom.it
Responsabile: Simonetta De Piccoli

Orario di apertura al pubblico

Ufficio di Pordenone:
Dal Lunedì al Venerdì dalle 8.30 alle 13.15