Esprimi il tuo giudizio
Ultimo aggiornamento: 01/10/2018

La Camera di Commercio

La Camera di Commercio di Pordenone è un Ente autonomo di diritto pubblico dotato di proprio Statuto (scaricabile dalla pagina Regolamenti) con autonomia organizzativa e finanziaria.

L’attività della Camere di commercio è diretta a  promuovere  lo sviluppo del sistema delle imprese nell’ambito del territorio provinciale. 

I finanziamenti derivano in parte dalle imprese e apportano benefici e vantaggi agli stessi operatori economici che svolgono attività sul territorio.

Le Associazioni di categoria maggiormente rappresentative in base alla legge 580 del 1993, sono presenti nel Consiglio di amministrazione gestiscono le Camere di Commercio e  le risorse a queste attribuite.

Tra i vantaggi:

  • trasparenza degli operatori commerciali tramite il registro delle imprese
  • correttezza e affidabilità finanziaria degli operatori commerciali tramite il registro dei protesti cambiari
  • competenza e affidabilità di molte categorie di operatori economici tramite la gestione e la tenuta di una serie di albi, ruoli, elenchi e registri
  • realizzazione e gestione di infrastrutture di trasporto, aeroportuali, fieristiche, di interesse generale
  • assunzione di interventi promozionali a favore dell’economia locale

Il diritto annuale viene versato dalle imprese per l’attività dell’ente camerale. 
Una parte dell’introito del diritto annuale viene utilizzato per iniziative promozionali in favore dell’economia.

Oltre ai servizi di supporto alle imprese, la Camera di Commercio eroga servizi istituzionali come il registro imprese, il rilascio di certificati, l’iscrizione in albi, ruoli ed elenchi, nonché di regolazione del mercato quali attività del servizio metrico, conciliazione ed arbitrato.

Nel 2001 la Camera ha ottenuto la certificazione qualità UNI EN ISO 9001:2000 ed in data 17.09.2009 il Sistema Gestione Qualità dell’Ente è stato certificato conforme alla norma UNI EN ISO 9001:2008. La certificazione è stata mantenuta e rinnovata ogni anno fino a settembre 2018. Tuttavia la qualità dei servizi rimane invariata in quanto le procedure sono orma entrate a regime e consolidate nell’operatività degli uffici.