Esprimi il tuo giudizio
Ultimo aggiornamento: 16/11/2011

Occhiali da sole

Le norme

D.Lgs. n. 475 del 04-12-1992

 

Cosa sono

Secondo la normativa gli occhiali da sole sono classificati tra i "dispositivi di protezione individuale" di I categoria e cioè di uso non professionale.

Essi rappresentano dispositivi di progettazione semplice, destinati a salvaguardare la persona da rischi di danni fisici di lieve entità, in particolare dai rischi dovuti alle radiazioni solari.

Le lenti non devono deteriorarsi o perdere le loro proprietà in condizioni di impiego normali, devono essere leggere e solide e sono caratterizzate da un numero rappresentante il grado di protezione.

 

Obblighi del costruttore (se risiede nell’Unione Europea, altrimenti un suo rappresentante, da lui autorizzato, oppure, in mancanza di quest’ultimo, l’importatore).

  • apporre la marcatura CE, assumendosi così la responsabilità che il dispositivo sia conforme alle norme armonizzate;
  • conservare a disposizione dell’autorità di controllo la dichiarazione di conformità e la documentazione tecnica;
  • rilasciare la nota informativa.

 

Obblighi di chi vende al dettaglio e/o all’ingrosso:

  • deve fornire occhiali obbligatoriamente corredati della marcatura CE e accompagnati dalla nota informativa fornita dal costruttore.

 

La marcatura CE

E’ l’indicazione di conformità del prodotto ai requisiti essenziali di sicurezza previsti da una o più direttive comunitarie.

Non è né un marchio di qualità né di origine.

Deve essere posta sugli occhiali; in modo visibile, leggibile ed indelebile; nel caso non fosse possibile, trattandosi di un prodotto di dimensioni troppo piccole, sull’imballaggio.

La sua dimensione verticale non può, in ogni caso, essere inferiore a 5 millimetri.

 

La nota informativa

Viene rilasciata dal costruttore e, in lingua italiana, deve indicare:

  • la categoria del filtro solare (da 0 a 4 a seconda delle condizioni di illuminazione) 
  • il tipo di filtro solare (es. fotocromatico, polarizzante o degradante) 
  • la classe ottica (1° o 2°, in base alla qualità ottica della lente) 
  • le istruzioni di impiego, pulizia e manutenzione 
  • denominazione e indirizzo del fabbricante o del suo mandatario nella Comunità Europea.

Sanzioni

Il costruttore od il rappresentante del costruttore che produce o pone in commercio occhiali da sole non conformi ai requisiti essenziali di sicurezza di cui all'Allegato II del decreto 475/1992, tra i quali l’assenza della nota informativa, è punito con la sanzione amministrativa del pagamento di una somma da euro 7.746,00 ad euro 46.481,00.

Chiunque pone in commercio DPI privi della marcatura CE di cui all'art 12 del decreto legislativo 475/1992 è punito con la sanzione amministrativa del pagamento di una somma da euro 2.582,00 ad euro 15.493,00.

Chi non osserva i provvedimenti legalmente adottati di cui ai commi 4 e 7 dell'art 13 del D.lgs 475/1992 è punito con la sanzione amministrativa del pagamento di una somma da euro 7.746,00 ad euro 46.481,00.

In tutti i casi è previsto il sequestro cautelativo dei prodotti non conformi.

 

A CHI RIVOLGERSI

Area regolazione del mercato
Corso Vittorio Emanuele II n. 47
33170 Pordenone
Tel. 0434/381258, 381206
Fax. 0434/381314
e-mail: regolazione.mercato@pn.camcom.it