Esprimi il tuo giudizio
Ultimo aggiornamento: 05/09/2014

Il cronotachigrafo

Il cronotachigrafo
Legge n. 727 del 13/11/1978 DPR n. 361 del 31/10/2003

Con il termine di Cronotachigrafo CEE si intende un apparecchio di controllo destinato ad essere montato a bordo di alcuni tipi di veicoli stradali allo scopo di indicare e registrare in modo automatico o semiautomatico dati sulla marcia dei suddetti veicoli e sui tempi di lavoro dei relativi equipaggi.

L'Ufficio Metrico si occupa di istruire ed inoltrare al Ministero dello Sviluppo Economico le istanze e comunicazioni presentate dalle autofficine che effettuano o che intendono effettuare operazioni di montaggio e riparazione di cronotachigrafi CEE, e di verificare la corrispondenza delle attrezzature con quanto dichiarato.
In caso di esito positivo da parte dell' Ufficio Metrico, il Ministero rilascia, con apposito provvedimento, l'autorizzazione per le suddette operazioni assegnando alle officine richiedenti un codice identificativo alfa-numerico con il quale l'officina autorizzata dovrà contrassegnare gli interventi di montaggio o riparazione al fine di rendersene responsabile.

Le officine autorizzate ad operare ad oggi sui tachigrafi digitali nella provincia di Pordenone sono:

  • COLUSSI AUTOELETTRONICA S.N.C. DI COLUSSI GIUSEPPE & C. Pordenone, Via Prasecco n. 19
  • ESSETI AUTRONICA DI TOMASELLA FABIO, SANDRE OLIVO & C. S.N.C. Prata di Pordenone, Via Antonio Durante n. 20
  • TECNODIESEL DI SALAMON ANGELO E C. S.N.C. Pordenone Via Orefici Michelin 2
  • OFFICINA FRIULANA DIESEL S.R.L San Vito Al Tagliamento Viale Ponterosso 35/A
  • BECCARO ALFEO EREDI S.N.C. Pordenone Centro Commerciale Comparto 7 U.M.I.1
  • FRIULDIESEL S.N.C. DI DELL’ANGELA CLAUDIO & C Sequals Zona Artigianale 2 Lestans

Il cronotachigrafo digitale nasce dall'esigenza di sostituire il precedente apparato analogico, nel tempo risultato di facile contraffazione da parte degli utilizzatori, al fine di evitarne la manomissione e le conseguenti gravi distorsioni alla libera concorrenza del mercato dell'autotrasporto (su 1 milione di veicoli controllati nel 2002, sono state riscontrate circa 70.000 frodi o tentativi di frode).

Il cronotachigrafo o tachigrafo digitale è un sistema elettronico che registra i tempi di guida e riposo dei conducenti sia sulla memoria interna che su una apposita smart card in possesso del conducente ed è composto da:

  • un’unità elettronica di bordo che identifica l’apparecchio di controllo vero e proprio (cronotachigrafo)
  • una carta di memorizzazione dei dati di identificazione e quelli relativi all’attività del conducente;
  • un trasmettitore (o “sensore di movimento”)che invia il segnale rilevato all’uscita dell’albero motore.

Esistono 4 diversi tipi di carta, ognuna con una diversa funzione in relazione al soggetto che la deve utilizzare.


Carta del conducente
La carta del conducente è richiesta per la guida dei veicoli equipaggiati di tachigrafo digitale ed ha una validità di 5 anni.
Di colore bianco, la carta è personale, non cedibile e deve essere inserita nel tachigrafo del veicolo prima di iniziare la guida.
Riporta nome e cognome, foto, firma, data di nascita e numero di patente del conducente, e permette di registrare i tempi di viaggio/sosta, la velocità, la distanza ed eventi particolari.

Si ritiene utile riportare l’art. 10 del decreto Ministeriale del 23 /06/2005 indicante disposizioni particolari per la carta conducente:

  1. Il conducente, nei casi previsti dall’art. 9, comma 3 (…”In caso di danneggiamento, cattivo funzionamento, smarrimento o furto della carta, il possessore, entro sette giorni dall’accertamento dell’evento, deve chiederne il blocco e/o la sostituzione presso la camera di commercio in cui il richiedente ha la sede e la residenza normale."), può continuare a guidare senza la carta per un massimo di quindici giorni, o per un periodo più lungo, se ciò fosse indispensabile per riportare il veicolo presso la sede dell’azienda, a condizione che possa dimostrare l’impossibilità di esibire o di utilizzare la carta durante tale periodo.
  2. In caso di nuovo rilascio della patente, con conseguente cambio del numero identificativo della stessa, il titolare della carta dovrà inoltrare richiesta di modifica della carta stessa. 

Carta dell’azienda
Identifica la società proprietaria dei mezzi, facilita la gestione della flotta veicolare e consente di ispezionare, scaricare e/o stampare i dati di viaggio di tutti i veicoli dell’azienda muniti di tachigrafo digitale.
La carta riporta la denominazione e l'indirizzo dell'impresa, nonché il numero di iscrizione al Registro delle Imprese.
Validità 5 anni.

Carta dell’officina
La carta dell'officina è richiesta dai centri tecnici autorizzati ad effettuare operazioni di installazione, riparazione e controlli periodici sui tachigrafi digitali.
La carta può essere utilizzata unicamente dal responsabile tecnico o dal tecnico con il nome del quale risulta personalizzata unitamente al codice di accesso rilasciato (PIN).
La carta dell'officina ha un periodo di validità di 1 anno.


Carta di controllo
La carta di controllo è rilasciata alle autorità preposte ai controlli per la sicurezza sul lavoro e sul trasporto stradale.
Permette di accedere alla memoria principale dei cronotachigrafi digitali ed ai dati delle carte del conducente.
Riporta l'indicazione e l'indirizzo dell'autorità di controllo.
Periodo di validità di 5 anni

Le domande per il rilascio delle carte tachigrafiche devono essere redatte su modelli approvati dal Ministero dello Sviluppo Economico scaricabili anche da questo sito e consegnate alla Camera di Commercio del luogo in cui il richiedente ha la sua residenza abituale o la sua sede.

I diritti di segreteria per l’emissione di una nuova carta, rinnovo o sostituzione è di 37,00 € per carta + 3,17 € se viene richiesta la postalizzazione (invio a mezzo raccomandata).
La sostituzione di carte tachigrafiche non funzionanti è senza spese entro 6 mesi dal primo rilascio, il diritto di segreteria ammonta a € 17,00 nei restanti casi.
La nuova tariffa non riguarda le carte restituite prive di chip, per le quali si continuerà ad applicare la tariffa di € 37,00. 

Il pagamento può essere effettuato:

  • allo sportello (contanti o POS)
  • con bonifico (http://www.pn.camcom.it/struttura-e-organizzazione/dati-fiscali-e-bancari.html) 
  • con versamento sul ccp n. 245597 intestato a CCIAA di Pordenone (causale: rilascio carta cronotachigrafica)

Contatti:
Sede: Corso Vittorio Emanuele II numero 47 – Pordenone, piano terra
Telefono: 0434 381247 - 381248 - 381258
Fax: 0434 381217
E-mail: regolazione.mercato@pn.camcom.it

Responsabile: Fiorella Piccin

Orari al pubblico:
Dal lunedì al venerdì dalle 8.30 alle 13.15
giovedì pomeriggio dalle 14.45 alle 16.45