Esprimi il tuo giudizio
Ultimo aggiornamento: 11/03/2019

Servizio metrico

IDENTIFICATIVO N. 093 - ORGANISMO NOTIFICATO N. 0267

AVVISO IMPORTANTE
Entrata in vigore delle modifiche normative nella verifica periodica strumenti di misura

Aggiornamenti normativi – DM 93 APRILE 2017
Il 18 settembre 2017 è entrato in vigore il Decreto del Ministero dello Sviluppo Economico 21 aprile 2017, n. 93 (» http://www.gazzettaufficiale.it/...), riguardante la disciplina attuativa della normativa sui controlli degli strumenti di misura in servizio e sulla vigilanza sugli strumenti di misura conformi alla normativa nazionale e europea.

La funzione di misura legale e gli strumenti di misura
Per funzione di misura legale si intende la funzione di misura giustificata da motivi di interesse pubblico, sicurezza pubblica, ordine pubblico, protezione dell’ambiente, tutela dei consumatori, imposizione di tasse e di diritti, lealtà nelle transazioni commerciali.
Gli strumenti di misura utilizzati per tale funzione sono soggetti alla valutazione della conformità alle norme applicabili e alle diverse tipologie di controlli metrologici successivi.

La verifica periodica (fino al 18/03/2019)
La verifica periodica degli strumenti in servizio è svolta dai laboratori abilitati, organismi accreditati per le diverse tipologie di strumenti.
Fino alla data del 18 marzo 2019 l’ufficio metrico può svolgere la verificazione periodica degli strumenti in servizio di tipo diverso dagli strumenti MID.

L’ufficio metrico
Il Decreto del Ministero dello Sviluppo Economico 21 aprile 2017, n. 93, rafforza il ruolo di controllo del rispetto delle norme nazionali e europee in materia di metrologia legale che spetta alle Camere di Commercio.

L’attività di vigilanza si articola in diverse tipologie di controllo:

•Controlli casuali o a richiesta - art. 5: i controlli casuali si effettuano sugli strumenti metrici in servizio ad intervalli casuali, senza una periodicità e senza preavviso, garantendo nel contempo il rispetto della sicurezza e della continuità dei servizi, nonché il contraddittorio. I controlli in contradditorio si eseguono a seguito richiesta da parte del titolare di uno strumento o di altra parte interessata nella misurazione.

Vigilanza del mercato - art. 6: lo scopo della vigilanza del mercato è assicurare che gli strumenti immessi sul mercato o importati siano stati sottoposti alle procedure di “accertamento della conformità”, gli strumenti devono cioè essere stati progettati e fabbricati in conformità con i requisiti previsti dalla normativa, devono riportare le marcature prescritte e devono essere dotati della necessaria documentazione.

Vigilanza sugli strumenti verificati dagli organismi - art. 14: la Camera di Commercio esercita l'attività di vigilanza sugli strumenti verificati dagli “organismi” (laboratori abilitati) ed esegue ogni anno controlli a campione fino al 5 % degli strumenti già verificati, tranne nel caso di contatori dell'acqua, del gas e dispositivi di conversione del volume, di energia elettrica e di energia termica, sui quali effettua una vigilanza annuale fino all'1%.

L’ufficio metrico svolge inoltre attività di vigilanza e controllo in ulteriori ambiti:

Sorveglianza nel settore dei preimballaggi: controllo dei prodotti confezionati in assenza dell’acquirente e posti in vendita in involucri contenenti quantità standard di prodotto.

Sorveglianza nel settore dei metalli preziosi: concessione del marchio di Identificazione dei Metalli Preziosi, controlli sulla disciplina dei titoli e dei marchi.

Tachigrafi: controlli dei Centri tecnici autorizzati allo svolgimento dell’attività sui tachigrafi digitali e sulle officine abilitate allo svolgimento dell’attività sui cronotachigrafi analogici

Contatti:
Sede: Corso Vittorio Emanuele II, numero 47 – PORDENONE - terzo piano
Telefono: 0434 381206 - 381207
Fax: 0434 381314
E-mail: regolazione.mercato@pn.camcom.it

Responsabile: Fiorella Piccin