Esprimi il tuo giudizio
Ultimo aggiornamento: 29/07/2015

Protesti

Dal 15 giugno 2001, come previsto dal Decreto n. 316/2000 e dalla Circolare MICA n. 3514/c del 2001, è entrato in vigore il Registro Informatico dei Protesti in cui vengono pubblicati i nominativi dei soggetti protestati per un periodo di cinque anni che decorre dalla data di pubblicazione.

 

Il protesto può essere levato, a carico di persone o imprese, per mancato pagamento di cambiali, vaglia cambiari e assegni, dagli Ufficiali Levatori, i quali trasmettono alla Camera di Commercio competente, entro il primo giorno di ogni mese, l’elenco dei soggetti protestati nel corso del mese precedente (fino al giorno 26 compreso).

 

L’Ufficio Protesti cura la pubblicazione dei protesti levati nella Provincia di Pordenone nel Registro Informatico dei Protesti che, a seguito della Legge 235/2000, ha cadenza mensile.

E’ competente a ricevere le istanze di cancellazione per avvenuto pagamento entro 12 mesi dalla levata protesti, per illegittimità od erroneità della levata del protesto e in conseguenza di un provvedimento di riabilitazione adottato dal Tribunale.

Decide sulle istanze di annotazione, qualora il pagamento sia avvenuto dopo 12 mesi dalla levata.

 

E’ consentita la consultazione del Registro Informatico Protesti mediante interrogazioni puntuali per singolo nominativo, presso l'Ente camerale o tramite accessi remoti online. E' prevista la possibilità di ricevere in abbonamento gli elenchi mensili provinciali di Pordenone o nazionali su CD-ROM.

 

Chiunque vuole avere notizie sull'esistenza o meno di protesti, a carico di un soggetto, levati in qualsiasi provincia negli ultimi 5 anni, può chiedere una visura (Euro 2 a visura) o un certificato (Euro 5 a certificato) presso gli sportelli dell'Ufficio Protesti.

 

Contatti

Sede: Corso Vittorio Emanuele II, numero 47 - PORDENONE - piano terra

Telefono: 0434 381252 - 381247

Fax 0434 381217

E-mail: regolazione.mercato@pn.camcom.it

 

Responsabile: Fiorella Piccin

 

Sedi e orari