Esprimi il tuo giudizio
Ultimo aggiornamento: 29/07/2015

Manifestazioni a premio

Normativa di riferimento

D.P.R. 26 ottobre 2001, n. 430 – “Regolamento concernente la revisione organica della disciplina dei concorsi e delle operazioni a premio, nonché delle manifestazioni di sorte locali ai sensi dell’art. 19, comma 4, della legge 27 dicembre 1997, n. 449” (G.U. 13/12/2001, n.289)

Circolare Ministeriale 28 marzo 2002, n. 1/AMTC: “Prime indicazioni esplicative ed operative in merito alla nuova disciplina sulle manifestazioni a premio”.

 

Ambito di applicazione

Le manifestazioni a premio consistono in promesse di premi al pubblico (art. 1) e si distinguono in:

  • Concorsi a premio (art. 2): manifestazioni pubblicitarie in cui l’attribuzione dei premi, anche senza acquisto o vendita di prodotti o servizi, dipende dalla sorte, da qualsiasi congegno o macchina, dall’abilità o capacità dei concorrenti chiamati ad esprimere giudizi o pronostici relativi a determinate manifestazioni, dall’abilità o capacità dei concorrenti di adempiere per primi alle condizioni stabilite dal regolamento.
    Per i concorsi a premio è previsto il solo obbligo della comunicazione dell’avvio del concorso al Ministero delle Attività Produttive, con allegato il regolamento della manifestazione e la prova dell’avvenuto pagamento della cauzione (art. 10 comma 1).
  • Operazioni a premio (art. 3) manifestazioni che prevedono offerte di premi a tutti coloro che acquistano o vendono un determinato quantitativo di prodotti o servizi o a tutti coloro che acquistano o vendono un determinato prodotto o servizio.
    Per le operazioni a premio è previsto il solo obbligo di redazione e conservazione del regolamento autocertificato presso la sede dell’impresa promotrice (art. 10 comma 3).

Soggetti promotori (art. 5)

I concorsi e le operazioni a premio sono effettuati soltanto da imprese produttrici o commerciali fornitrici o distributrici dei beni o dei servizi promozionati e dalle organizzazioni rappresentative dell’associazionismo economico fra imprese costituite in forma di consorzi e di società anche cooperative.

Possono essere effettuati anche da imprese non residenti nel territorio nazionale, per il tramite di un rappresentante residente nel territorio dello Stato.

I soggetti promotori possono delegare agenzie di promozione od operatori professionali a rappresentarli in tutti gli adempimenti.

 

Destinatari (art. 1 comma 4)

I concorsi e le operazioni a premio possono essere svolti a favore dei consumatori finali o di altri soggetti quali i rivenditori, gli intermediari, i concessionari, i collaboratori e i lavoratori dipendenti.

 

Premi (art. 4)

I premi messi in palio possono consistere in beni (inclusi i beni immobili), servizi, sconti di prezzo, documenti di legittimazione (es. biglietti del cinema), giocate del lotto, biglietti delle lotterie nazionali o rimborsi di giocate già effettuate e non risultate vincenti.

Sono esclusi: il denaro, i titoli dei prestiti pubblici e privati, i titoli azionari, le quote di capitale societario e dei fondi comuni investimento e le polizze assicurative sulla vita.

 

Cauzione (art. 7)

  • Operazioni a premio: va prestata cauzione pari al 20 per cento del valore complessivo dei premi; è esclusa quando il premio viene corrisposto all’atto dell’acquisto del prodotto o del servizio promozionato
  • Concorsi a premio: va prestata cauzione pari al 100 per cento del valore dei premi promessi
    La cauzione va prestata a favore del Ministero delle Attività Produttive e si intende svincolata dopo 12 mesi dal termine della manifestazioni o, solo per i concorsi, decorsi 180 giorni dalla trasmissione al Ministero del processo verbale di chiusura della manifestazione

Durata (art. 1 comma 3)

  • I concorsi a premio hanno durata non superiore a 1 anno
  • Le operazioni a premio hanno durata non superiore a 5 anni

Nel periodo di durata sono ricompresi le fasi di individuazione dei vincitori e il termine ultimo per richiedere il premio

Individuazione dei vincitori dei concorsi a premio (art. 9)

Nei concorsi a premio ogni fase dell’assegnazione dei premi è effettuata, con relativo onere a carico dei soggetti promotori, alla presenza di un notaio o del responsabile della tutela del consumatore e della fede pubblica competente per territorio e individuato presso ogni Camera di Commercio, o di un suo delegato.

 

Documentazione:

La normativa di riferimento, i moduli predisposti dal Ministero e altre informazioni sono disponibili sul sito del Ministero delle Attività Produttive – Direzione Generale per l’Armonizzazione del Mercato e la Tutela dei Consumatori, all’indirizzo: www.sviluppoeconomico.gov.it

 

Per assistenza:

 

Numero VERDE 800-300103 (lunedì, mercoledì e venerdì 9.30-12.00)

 

CASELLA POSTALE per quesiti amministrativi: m.premioinfo@sviluppoeconomico.gov.it

 

CASELLA POSTALE per quesiti utilizzo modelli elettronici: m.premiohelp@sviluppoeconomico.gov.it

 

CASELLA POSTALE per invio modelli elettronici: m.premio@sviluppoeconomico.gov.it (utilizzare come indirizzo mittente lo stesso di quello indicato sul modello CO/1 o OP/1)

 

 

Tariffe

Con delibera della Giunta camerale n. 94 del 30/06/2009 sono state determinate le nuove tariffe per le estrazioni delle manifestazioni a premio che verranno applicate a partire dal 1° agosto 2009.

 

Estrazioni da effettuarsi presso la sede camerale

  Tariffa
Manifestazioni che richiedono una singola estrazione € 275,00 + IVA
Manifestazioni che prevedono più estrazioni:  
Da 2 a 10 estrazioni relative alla medesima operazione € 132,00 + IVA ciascuna
Più di 10 estrazioni relative alla medesima operazione € 110,00 + IVA ciascuna
Verbale di chiusura redatto presso la Camera e relativo ad operazioni che hanno richiesto la presenza del funzionario camerale Gratuito

Estrazioni da effettuarsi fuori dalla sede camerale

  Tariffa
Manifestazioni che richiedono un singolo accesso:  
Singolo accesso in orario di servizio € 363,00 + iva
Singolo accesso dopo le ore 18.00 in giornata lavorativa € 472,00 + iva
Singolo accesso in giornata non lavorativa o festiva € 544,00 + iva
Concorsi a premio che prevedono da 2 a 10 estrazioni (tariffa per ogni estrazione):  
Accesso in orario di servizio € 165,00 + iva
Accesso dopo le ore 18.00 in giornata lavorativa € 214,00 + iva
Accesso in giornata non lavorativa o festiva € 247,00 + iva
Concorsi a premio che prevedono più di 10 estrazioni (tariffa per ogni estrazione):  
Accesso in orario di servizio € 132,00 + iva
Accesso dopo le ore 18.00 in giornata lavorativa € 172,00 + iva
Accesso in giornata non lavorativa o festiva € 198,00 + iva
Verbale di chiusura redatto presso la Camera e relativo ad operazioni che hanno richiesto la presenza del funzionario camerale Gratuito

NB Su ogni voce della tariffa verrà applicato uno sconto del 5% in caso di pagamento effettuato contestualmente o prima dell’operazione.

 

 

Contatti:
Sede: Corso Vittorio Emanuele II numero 47 – Pordenone, piano terra 
Telefono: 0434 381258 - 381248 - 381247
Fax: 0434 381217
E-mail: regolazione.mercato@pn.camcom.it

Responsabile: Fiorella Piccin

Sedi e orari