Esprimi il tuo giudizio
Ultimo aggiornamento: 23/07/2015

Vidimazioni libri registri

La legge 18.10.2001 numero 383 ha previsto la soppressione dell'obbligo della bollatura di alcuni libri obbligatori. Per effetto della suddetta legge è venuto meno l'obbligo di procedere alla vidimazione del libro giornale e del libro degli inventari e dei registri ai fini delle imposte dirette e dell'Iva. Per questi documenti restano, come unici adempimenti, la numerazione  progressiva delle pagine e l'assolvimento, ove previsto, prima che il libro o registro venga posto in uso, dell'imposta di bollo.

I libri sociali di cui all'articolo 2421 del codice civile prima di essere messi in uso devono essere numerati progressivamente e bollati su ogni foglio dall'ufficio del registro delle imprese (sportello Vidimazioni):

  • libro dei soci (facoltativo per le SRL);
  • libro delle obbligazioni;
  • libro delle adunanze e delle deliberazioni delle assemblee;
  • libro delle adunanze e delle deliberazioni del consiglio di amministrazione o delle deliberazioni dell'amministratore unico o del consiglio di gestione;
  • libro delle adunanze e delle deliberazioni del collegio sindacale, del consiglio di sorveglianza o del comitato per il controllo sulla gestione;
  • libro delle adunanze e delle deliberazioni del comitato esecutivo;
  • libro delle adunanze e delle deliberazioni delle assemblee degli azionisti;
  • libro degli strumenti finanziari emessi.

E' obbligatoria la numerazione e la bollatura di ogni altro libro o registro regolamentato da norme speciali, a titolo esemplificativo:

  • Registro di contabilità dei lavori pubblici (dpr 554/1999);
    L’impresa appaltatrice può richiedere la vidimazione a Pordenone, in luogo dell’Ente committente, quando quest’ultimo ha sede in provincia;
  • Formulari di identificazione dei rifiuti (d. lgs 22/1997);
  • Registro carico e scarico rifiuti. (Informazioni Registri Rifiuti)

Si informa che il Registro raccolta ed eliminazione oli usati o esausti si vidima esclusivamente presso l’Agenzia delle Dogane. 

Per chi è?

Per le imprese iscritte al Registro Imprese di Pordenone.

Cosa fare:

Presentare i libri da vidimare direttamente allo sportello. NON è necessario compilare alcun modello.

Costi

Diritti di segreteria

Euro 25,00 per ogni libro (pagamento allo sportello o tramite c/c numero 245597 intestato alla Camera di Commercio Industria Artigianato ed Agricoltura di Pordenone).

Imposta di bollo

Una marca secondo gli importi vigenti. 

Tassa di concessione governativa

  • Imprese individuali e società di persone euro 67,00 (ogni 500 pagine con versamento su c/c numero 6007 intestato all'Ufficio del Registro di Roma - Tasse di concessioni governative (unica modalità);
  • Cooperative edilizie euro 16.75 (ogni 500 pagine con versamento su c/c numero 6007 intestatoall'Ufficio del Registro di Roma - Tasse di concessioni governative);
  • Società di capitali (con capitale minore a euro 516.456,90) euro 309,87 da versare su modello F24);
  • Società di capitali (con capitale superiore a euro 516.456,90) euro 516,46 da versare su modello F24).
  • Società di capitali di nuova costituzione
    Le società di capitali di nuova costituzione per IL PRIMO ANNO sono tenute al versamento di tale tassa sul conto corrente postale n.° 6007, intestato all'Ufficio del Registro di Roma - Tasse di concessioni governative, per € 309,87 oppure per  € 516,46 a seconda del capitale sociale o del fondo in dotazione.
    Tale operazione deve essere eseguita prima della presentazione della dichiarazione IVA di inizio attività, nella quale devono essere indicati gli estremi dell’attestazione di versamento (v. Circolare n.° 38 del 04/02/1998).

A chi rivolgersi

Allo sportello del Registro Imprese

Corso Vittorio Emanuele II, 47

33170 Pordenone

File correlato