Esprimi il tuo giudizio
Ultimo aggiornamento: 17/08/2017

Quando versare

Imprese di nuova iscrizione
Le imprese iscritte in corso d’anno sono tenute al versamento del diritto annuale contestualmente alla presentazione della domanda ovvero con modello F24 entro trenta giorni dalla data di presentazione della stessa.

Imprese già iscritte
Versano in coincidenza con il pagamento del primo acconto delle imposte sui redditi.
Le imprese soggette all’IRES versano entro il giorno 30 del sesto mese successivo a quello di chiusura del periodo d’imposta.

Le imprese che approvano il bilancio oltre il termine dei 4 mesi dalla chiusura d’esercizio versano il diritto entro il giorno 30 del mese successivo a quello di approvazione; se il bilancio non è approvato entro il sesto mese dalla chiusura dell’esercizio il versamento deve comunque essere effettuato entro il 30 del settimo mese dalla chiusura dell’esercizio stesso.

Per le imprese il cui esercizio non coincide con l’anno solare, il termine per il versamento varia a seconda del mese di chiusura dell’esercizio.

Queste imprese sono legittimate ad effettuare il versamento nei termini loro prescritti.

Versamenti eseguiti in ritardo rispetto alla scadenza

  • Entro i primi 30 gg. dalla scadenza si può versare l‘importo del diritto annuale insieme alla maggiorazione dello 0,4%.
  • L’importo ottenuto non deve essere arrotondato ma versato con i decimali.
  • Dopo i primi 30 gg. dalla scadenza, ma entro l’anno, si può utilizzare la modalità agevolata “ravvedimento operoso”.