Esprimi il tuo giudizio
Ultimo aggiornamento: 30/12/2015

Certificati e visure

COS’E’ IL CERTIFICATO
Il certificato è un documento che attesta l’iscrizione di un soggetto al Registro delle Imprese e al REA (Repertorio delle notizie Economiche ed Amministrative).
Può essere richiesto per tutte le imprese iscritte presso le Camere di Commercio di tutto il territorio nazionale.
Ha valore legale, è valido 6 mesi e non può essere prodotto agli organi della Pubblica Amministrazione o ai Privati Gestori di pubblici servizi.

CONDIZIONI PER IL RILASCIO DEL CERTIFICATO ALLO SPORTELLO DEL REGISTRO DELLE IMPRESE
Il certificato viene rilasciato, allo sportello, su richiesta della parte interessata e deve essere emesso  in bollo, ad eccezione dei casi in cui la legge, considerato l’uso del certificato, ne prevede l’esenzione quali:

  • il rimborso IVA;
  • motivi di credito come mutuo bancario o
  • diversi finanziamenti regionali ecc.

E’ cura dell’interessato specificare, al momento della richiesta, oltre al tipo di certificato voluto (ordinario, abbreviato, storico ecc.), anche l’eventuale esenzione da bollo e, in tal caso, l’uso del certificato.
Il rilascio è immediato. Solo se l’impresa non è in regola con il pagamento del diritto annuale, il rilascio del certificato è bloccato e occorre rivolgersi all’Ufficio Diritto Annuale.

TIPOLOGIE DI CERTIFICATI
Le principali tipologie di certificati sono:

  • d’iscrizione/anagrafico (ordinario)  e iscrizione/anagrafico (ordinario) con scelta;
  • d’iscrizione abbreviato
  • storico
  • di deposito
  • poteri persona
  • assetti proprietari
  • società soggetta a direzione e coordinamento
  • d’iscrizione Registro Ditte e storico Registro Ditte
  • di non iscrizione
  • d’iscrizione Albo Artigiani e storico Albo Artigiani
  • speciale
  • in lingua inglese

DICHIARAZIONE DI ASSENZA DI PROCEDURE CONCORSUALI (VIGENZA)
Per tutti i certificati, ad eccezione di quello di deposito e di assetti proprietari, su richiesta dell’interessato, è possibile aggiungere, in fondo al documento, la dichiarazione di assenza di procedure concorsuali per l’impresa interessata (c.d. vigenza).
La dichiarazione di vigenza si distingue in:

  • corrente: attestante che l’impresa certificata, al momento della richiesta, non risulta sottoposta a procedure concorsuali;
  • storica: attestante che l’impresa certificata, dalla sua nascita, non risulta essere stata sottoposta a procedure concorsuali.

Questa dichiarazione può essere rilasciata anche per le imprese con sede legale fuori provincia ad esclusione (per entrambi i codici o uno dei due) di quelle iscritte in alcune Camere di Commercio per le quali non è consentito (ad esempio quella di Milano).

COS’E’ LA VISURA
La visura è un documento con solo valore informativo che contiene gli stessi dati del certificato ed è rilasciata in carta libera.
Può essere richiesta per tutte le imprese iscritte presso le Camere di Commercio di tutto il territorio nazionale.
Dal 01 marzo 2006 le visure sono diversificate in funzione anche della natura giuridica dell’impresa:
- società di capitali, società di persone ed imprese individuali.

TIPOLOGIE DI VISURE
Le principali tipologie di visure sono:

  • ordinaria
  • storica
  • di singoli blocchi informativi

COME RICHIEDERE UN CERTIFICATO o UNA VISURA
Sia i certificati che le visure sono documenti pubblici e possono essere richiesti da chiunque:

  • presso gli sportello dell’ufficio Registro delle Imprese;
  • on-line.Collegandosi al sito www.registroimprese.it, è possibile effettuare ricerche anagrafiche e  previa registrazione, richiedere ed estrarre visure.
    Per ottenere certificati, ci si può registrare al servizio telematico di InfoCamere http://www.registroimprese.it/registra-ri. Una volta effettuata la registrazione, prima di richiedere un certificato on-line, occorre acquistare, presso l’ufficio Studi e Servizi Innovativi della Camera di Commercio:
  • i fogli di carta filigranata, su cui stampare i certificati;
  • gli appositi bollini (non foto riproducibili) da apporre sui certificati (sono dei contrassegni adesivi).
    Per utilizzare Telemaco, è necessario attivare un’apposita Convenzione.


COSTI e MODALITA’ DI PAGAMENTO
Per le richieste presentate direttamente allo sportello:

  • Il costo totale del certificato varia a seconda della tipologia (ad esempio: certificato anagrafico/iscrizione (ordinario) € 5,00 – certificato storico € 7,00) e la lunghezza del documento richiesto. L’imposta di bollo è dovuta ogni 100 righe o frazione del documento (ad ogni superamento di 100 righe scatta un’ulteriore imposta di bollo), ed è assolta in modo virtuale. Viene pagata allo sportello insieme al diritto di segreteria. La marca da bollo non deve, quindi, essere acquistata preventivamente presso le tabaccherie.
  • Il costo della visura varia a seconda della tipologia e della forma giuridica dell’impresa (ad esempio: visura ordinaria di Impresa Individuale € 4,00, di Società di Persone € 4,50, di Società di Capitali € 7,00).
  • Anche per le ricerche anagrafiche, non seguite dal rilascio di certificati e visure, sono dovuti i diritti di segreteria.

Per i dettagli dei costi, consultare la sezione dedicata http://www.pn.camcom.it/registro-imprese/diritti-e-bolli.html del sito camerale.
Per i certificati e le visure richieste via web: le condizioni di erogazione ed i costi del servizio si possono scaricare dalla pagina http://www.registroimprese.it/registra-ri del portale registroimprese.it.


NOVITA’
Certificazioni P.A.
Dall’1 gennaio 2012, per effetto dell’articolo 15 della legge n. 183 del 12 novembre 2011, i certificati rilasciate dalle Pubbliche Amministrazioni sono validi ed utilizzabili solo nei rapporti tra privati.
Sui certificati, è apposta, a pena di nullità, la dicitura “Il presente certificato non può essere prodotto agli organi della Pubblica Amministrazione o ai privati gestori di pubblici servizi”.

Le Pubbliche Amministrazioni, per legge, devono acquisire d’ufficio tutti i dati in possesso di altre Pubbliche Amministrazioni.
A tal fine, il sistema camerale, in collaborazione con InfoCamere, mette a disposizione un sito web istituzionale, accessibile all’indirizzo http://verifichepa.infocamere.it, punto di accesso ai dati del Registro delle Imprese che permette alle Pubbliche Amministrazioni di controllare la veridicità delle dichiarazioni sostitutive relativamente ai dati contenuti nel registro stesso. Per acquisire i dati in possesso del sistema camerale deve essere preventivamente sottoscritta per via telematica una convenzione disponibile sul sito suindicato.
Tale servizio è gratuito e completamente sostitutivo dei servizi finora garantiti dagli uffici camerali alle amministrazioni richiedenti.

Da tale data i soggetti privati (società/imprese individuali) non possono più presentare certificati del Registro delle Imprese ad organi della Pubblica Amministrazione, o gestori di pubblici servizi, ma devono predisporre una dichiarazione sostitutiva di tale certificato, firmata dal titolare o dal legale rappresentante dell’impresa e corredata da copia del suo documento d’identità.

E’ possibile richiedere al Registro delle Imprese un “Modello di dichiarazione sostitutiva” contenenti le informazioni presenti nel certificato, soggetto al solo pagamento di € 5,00 per diritti di segreteria ed esente dall’imposta di bollo.
Le uniche informazioni non presenti in questo modello, sono quelle relative all’inesistenza di procedure concorsuali a carico dell’impresa.
La dichiarazione sostitutiva non deve essere sottoscritta in presenza dell’addetto allo sportello e può, quindi, essere richiesta da chiunque e non necessariamente dal soggetto che la firmerà.
E’ sufficiente che il richiedente, al momento della richiesta, precisi il nominativo del firmatario, in modo che lo stesso sia inserito nell’intestazione della dichiarazione.
Questo modello può essere richiesto anche tramite i canali telematici per chi utilizza il sistema Telemaco.

Certificati Antimafia
Dal 13 febbraio 2013, a seguito dell’abrogazione del D.P.R. n. 252/1998, disposta dal nuovo codice antimafia, il D.Lgs. n. 159/2011, così come modificato dal D.Lgs. n. 218/2012, le Camere di Commercio, non possono più rilasciare certificati camerali con la dicitura antimafia.
Deve essere richiesto solo alla Prefettura competente per territorio
.

Banner certificati e visure in lingua inglese

Visura e Certificato in lingua inglese
Dal 20 ottobre 2014 
le visure e i certificati camerali sono disponibili anche il lingua inglese.
Il certificato in lingua inglese è un certificato a tutti gli effetti, destinato all’utilizzo all’estero, esente da bollo ed è soggetto al solo pagamento dei diritti di segreteria pari a € 5,00.
L’attività viene riportata nel documento non per come essa è stata denunciata nel Registro delle Imprese ma per come è classificata secondo il codice ATECO (che sul documento in inglese è individuato come codice NACE).
Questi certificati possono essere richiesti allo sportello della Camera di Commercio o attraverso i canali on-line autorizzati.
Per ulteriori informazioni, consultare l’indirizzo:
https://www.registroimprese.it/-/il-registro-imprese-parla-inglese

I certificati in lingua inglese, come anche le visure, sono dotati del QR code, un sistema di codifica che consente di verificare se il documento che si ha nelle proprie mani, è originale oppure una contraffazione.
Il QR code è un codice, infatti, leggibile da smartphone o da computer che garantisce l’ufficialità del documento in quanto permette la verifica in tempo reale della sua autenticità.
Per maggiori informazioni consultare l’indirizzo:
https://www.registroimprese.it/qrcode#page=page-1.

Nuove informazioni nelle Visure e Certificati
Dal 9 luglio 2015 nelle Visure, nei Certificati d’iscrizione e nel Certificato Assetti Proprietari
sono riportare, per le società quotate, le informazioni ricavate dal sito Consob (anno inizio e segmento).
I dati dell’ultimo elenco soci, depositato prima della quotazione, vengono trasferiti nelle informazioni storiche.
Nella Visura Ordinaria vengono riportati gli estremi dei protocolli aperti che, in precedenza, erano accessibili solo richiedendo lo specifico blocco “Pratiche in Istruttoria”.
 
CERTIFICATO DI ISCRIZIONE/ANAGRAFICO (ORDINARIO)
Contiene le informazioni complessive contenute nel Registro delle Imprese:
il numero di iscrizione al REA, il codice fiscale e numero di iscrizione al RI, la denominazione, la sede, la data di costituzione, il capitale sociale, l’oggetto sociale, tutti i componenti dell’organo amministrativo ed i procuratori con relativi poteri, tutti i componenti dell’organo di controllo, i dati anagrafici dei titolari di cariche, la descrizione dell’attività esercitata e tutte le unità locali.
Selezionando le opzioni:

  • CON SCELTA PERSONE/UNITA’ LOCALI
  • SENZA POTERI PERSONALI

consente di ridurre la lunghezza del certificato rendendo opzionale l’inserimento delle informazioni relative alle unità locali e ai soggetti titolari di cariche diverse da quelle relative ai componenti l’organo amministrativo, in base alla scelta effettuata dal richiedente.

CERTIFICATO DI ISCRIZIONE ABBREVIATO
Rispetto al certificato anagrafico/iscrizione (ordinario) non contiene l’oggetto sociale, la descrizione dell’attività ed i titolari di cariche.
Riporta il  numero di iscrizione, la denominazione, il codice fiscale, la sede ed il capitale sociale.
Non è rilasciabile per le Imprese Individuali.

CERTIFICATO STORICO
Contiene i dati del certificato anagrafico/iscrizione (ordinario) e tutti gli eventi denunciati dall’impresa dalla sua costituzione.

CERTIFICATO DI DEPOSITO
Contiene l’elenco degli atti e dei modelli depositati, ma non ancora iscritti, al Registro delle Imprese.

CERTIFICATO POTERI PERSONA
Contiene i dati del certificato di iscrizione abbreviato, con l’aggiunta dei poteri previsti dallo statuto e con la possibilità di inserire il nominativo di una o più persone in carica (amministratori, procuratore ecc.) con i relativi poteri, dove specificati.

CERTIFICATO ASSETTI PROPRIETARI
Contiene la descrizione della suddivisione del capitale sociale tra i vari possessori di azioni o quote delle società di capitali (escluse le cooperative) ed i relativi nomi e codici fiscali.

CERTIFICATO SOCIETA’ SOGGETTA A DIREZIONE E COORDINAMENTO
Riporta la denominazione, il capitale sociale e l’elenco delle società che esercitano attività di direzione e coordinamento sull’impresa.

CERTIFICATO DI ISCRIZIONE REGISTRO DITTE E STORICO REGISTRO DITTE
Riguarda le posizioni iscritte al Registro Ditte e cessate prima del 19/02/1996, data nella quale questo registro è stato sostituito dal Registro delle Imprese.

CERTIFICATO DI NON ISCRIZIONE
Riporta gli estremi identificativi dell’impresa e ne attesta la non iscrizione nel RI o nel REA.

CERTIFICATO DI ISCRIZIONE ALBO ARTIGIANI
Riporta la denominazione, l’oggetto sociale, il codice fiscale, la sede, il numero di iscrizione al Registro delle Imprese e all’Albo delle Imprese Artigiane.
 
CERTIFICATO STORICO ALBO ARTIGIANI
Oltre alle informazioni complessive contenute nel Registro delle Imprese, riporta l’elenco di tutte le denunce ed i depositi effettuati dall’impresa al Registro delle imprese/Registro Ditte, con le relative date di trascrizione e le informazioni storiche estratte dai verbali della Commissione Provinciale Artigiani (dal 1996 in poi).

CERTIFICATO SPECIALE
Viene richiesto nei casi in cui i dati dell’impresa non sono presenti nell’archivio informatico.

CERTIFICATO IN LINGUA INGLESE
Riporta le informazioni sull’impresa in lingua inglese.
E’ un documento destinato all’estero ed è esente da bollo.

VISURA ORDINARIA SOCIETA’ DI CAPITALI
Fornisce una descrizione completa riportando tutte le informazioni legali ed economiche/amministrative presenti nel Registro delle Imprese e nel REA (Repertorio delle notizie Economiche ed Amministrative).
In particolare è il documento composto da:
informazioni dallo statuto, capitale sociale, sedi e unità locali, procedure concorsuali e scioglimenti, amministratori, sindaci, titolari di altre cariche e qualifiche, trasferimento di ramo d’azienda, fusioni/scissioni, subentri, attività albi e ruoli, soci e titolari di diritti su quote ed azioni.

VISURA ORDINARIA SOCIETA’ DI PERSONE
Fornisce una descrizione completa riportando tutte le informazioni legali ed economiche/amministrative presenti nel Registro delle Imprese e nel REA (Repertorio delle notizie Economiche ed Amministrative).
In particolare è il documento composto da:
informazioni da patti sociali, informazioni patrimoniali, sedi e unità locali, procedure concorsuali e scioglimenti, soci e titolari di altre cariche, trasferimento di ramo d’azienda, fusioni/scissioni, subentri, attività albi e ruoli.

VISURA ORDINARIA IMPRESA INDIVIDUALE
Fornisce una descrizione completa riportando tutte le informazioni legali ed economiche/amministrative presenti nel Registro delle Imprese e nel REA (Repertorio delle notizie Economiche ed Amministrative).
In particolare è il documento composto da:
informazioni costitutive, sedi e unità locali, procedure concorsuali e scioglimenti, titolari di cariche, trasferimento di ramo d’azienda, fusioni/scissioni, subentri, attività albi e ruoli.

VISURA STORICA SOCIETA’ DI CAPITALI – SOCIETA’ DI PERSONE – IMPRESA INDIVIDUALE
Contiene gli stessi dati della visura ordinaria, ma consente di conoscere anche le variazioni intervenute nel tempo (storia delle  modifiche).

VISURA PER SINGOLI BLOCCHI INFORMATIVI
Oltre alla “tradizionale” visura, ordinaria e storica, è possibile selezionare blocchi di informazioni.
Si tratta di visure a contenuto mirato, secondo le esigenze del richiedente, che possono essere sia ordinarie e sia storiche. La tipologia ed il numero dei blocchi informativi è legata alla natura giuridica dell’impresa. 

FASCICOLO SOCIETA’ DI CAPITALI
E’ il documento composto dalla visura ordinaria, lo statuto vigente, l’ultimo bilancio depositato, le pratiche in istruttoria, le società controllanti, le partecipazioni in altre società.

FASCICOLO SOCIETA’ DI PERSONE
E’ il documento composto dalla visura ordinaria, i patti sociali con le modifiche depositate, le pratiche in istruttoria, le società controllanti, le partecipazioni in altre società.

FASCICOLO STORICO SOCIETA’ DI CAPITALI e SOCIETA’ DI PERSONE
E’ il documento composto dal fascicolo (vedi sopra) e dalla visura della storia delle modifiche e dalla storia dei trasferimenti di quote per le sole SRL.

VISURA ALBO ARTIGIANI
Oltre alle informazioni complessive contenute nel Registro delle Imprese, riporta l’elenco di tutte le denunce e i depositi effettuati dall’impresa al Registro delle Imprese/Registro Ditte, con le relative date di trascrizione e le informazioni storiche estratte dai verbali della Commissione Provinciale Artigiani (dal 1996 in poi).

VISURA ARTIGIANA PREVIDENZIALE
Viene rilasciata solamente ai fini previdenziali.
Il documento, oltre alle informazioni contenute nella Visura Albo Artigiani, contiene le informazioni storiche relative ai collaboratori dell’impresa artigiana, sia attuali che pregressi, desumibili dai Verbali della Commissione Provinciale Artigiani.

VISURA PREVIDENZIALE
Viene rilasciata solamente ai fini previdenziali.
Il documento, oltre agli estremi identificativi dell’impresa, contiene le informazioni storiche relative ai collaboratori dell’impresa artigiana, sia attuali che pregressi, desumibili dai Verbali della Commissione Provinciale Artigiani.
Non riporta l’elenco di tutte le denunce e i depositi effettuati dall’impresa al Registro delle Imprese/Registro Ditte, con le relative date di trascrizione, e le informa(pazioni storiche estratte dai Verbali della Commissione Provinciale Artigiani.