Esprimi il tuo giudizio

Notifiche cartelle esattoriali solo via PEC

15.09.16

Per imprese e professionisti dal 1° giugno 2016 la notifica di tutte le cartelle esattoriali avviene solo via PEC.

Nel caso in cui la notifica non vada a buon fine (caselle PEC non valide, inattive o sature) l'agente di riscossione invia una raccomandata con avviso di ricevimento con la quale comunica che gli atti sono pubblicati online sulla piattaforma delle Camere di commercio attidepositati.camcom.it.
La piattaforma ha un'area pubblica e una privata.
Nell'area pubblica sono consultabili liberamente per 30 giorni gli avvisi di deposito (ricercabili per nominativo dell'interessato o denominazione dell'azienda).
L'atto invece è scaricabile per 6 mesi esclusivamente online nell'area riservata accessibile tramite, la Carta Nazionale dei Servizi, che può essere rilasciata dalla Camera di commercio assieme ai dispositivi di firma digitale (link).

Come fare
Controllare la propria PEC.
Munirsi di CNS/firma digitale.
Verificare online sulla piattaforma dedicata eventuali proprie posizioni aperte selezionando la Camera di commercio dove ha sede legale l'impresa o dove è domiciliato fiscalmente il professionista.

Da sapere
La Camera di commercio non ha accesso e non rilascia atti e cartelle esattoriali, che possono essere visualizzati e scaricati solo dai diretti interessati.
Per ulteriori informazioni sul servizio o assistenza tecnica all'utilizzo della piattaforma e della CNS consultare la sezione supporto della piattaforma.
Per informazioni sulla cartella esattoriale rivolgersi a Assistenza Equitalia 06 0101.


Autore: Ufficio stampa