Esprimi il tuo giudizio

Attività di AUTORIPARAZIONE –: si avvicina la scadenza per l'adeguamento dei requisiti per l'attività di Meccatronica

07.12.17

Comunicazione alle imprese che esercitano L’attività di autoriparazione e che devono effettuare il regolarizzo dell’attività meccatronica ai sensi della L.224/2012.

Si ricorda che il 5/01/2013 è entrata in vigore la legge 224 dell'11/12/2012, che ha modificato il comma 3 dell’art. 1 della legge 122/92, introducendo la sezione “meccatronica” in sostituzione delle due preesistenti sezioni di meccanica-motoristica ed elettrauto.

Le imprese di autoriparazione che alla data dell’entrata in vigore della legge 224/2012 (05/01/2013) erano abilitate alle sole attività di “meccanica motoristica” o di “elettrauto”, potevano proseguire regolarmente, sino alla scadenza del periodo transitorio di cinque anni, cioè fino al 04/01/2018, l’attività suddetta.
Entro tale periodo i responsabili tecnici, che non fossero già in possesso di almeno uno dei requisiti tecnico professionali previsti dalle lettere a) e c) dell’art. 7, co. 2 della legge n. 122/1992, cioè di comprovata esperienza lavorativa nel settore o di adeguato titolo di studio, dovevano frequentare con esito positivo il corso professionale di cui alla lettera b) del medesimo comma 2, limitatamente alle discipline relative all’abilitazione professionale non posseduta, cioè un apposito corso professionale regionale teorico pratico di qualificazione relativo alla ”meccatronica” per meccanici o per elettrauto.
In mancanza di ciò, decorso il termine del 04/01/2018, il responsabile tecnico non può essere preposto alla gestione tecnica dell’impresa e l’attività non può essere legittimamente proseguita.

Da tale percorso di adeguamento professionale erano esclusi i titolari di impresa individuale/preposti alla gestione tecnica che abbiano già compiuto 55 anni alla data di entrata in vigore della presente legge (soggetti nati prima del 6.1.1958).

Le imprese che devono ancora effettuare il regolarizzo sono tenute a presentare apposita pratica telematica al Registro Imprese o all’Albo delle Imprese Artigiane dando prova di aver maturato il requisito mancante, entro il 04/01/2018.

Si invitano pertanto le imprese che non hanno potuto perfezionare una pratica di regolarizzo dell’attività in Camera di Commercio sulla base dell’attività svolta e documentata di lavorazioni particolari (si tratta di riparazioni di “sistemi complessi”: centraline, ABS, impianti di climatizzazione, cambi automatici, ecc.) a prendere informazioni con gli Enti preposti per la frequenza di un apposito corso.


Autore: Ufficio stampa