Esprimi il tuo giudizio

Storie di alternanza, ecco gli istituti (e gli studenti) vincitori

16.11.17

Sono stati premiati questa mattina a palazzo Montereale Mantica gli Istituti superiori che hanno preso parte a Storie di Alternanza, riconoscimento dedicato a studenti e tutor per la valorizzazione e la visibilità dei racconti dei progetti d’alternanza scuola-lavoro. La commissione valutatrice (Fiorella Piccin per CCIAA PN, Cristiana Del Bene dell’Ufficio Scolastico Regionale e Gabriella Zoff della Regione) ha così determinato: 1) IIS Leopardi Majorana PN; 2) IIS Il Tagliamento di Spilimbergo; 3) ISTS Sandro Pertini PN

  1. L’esperienza presentata dal Majorana – gli studenti Federica Bertoli, Isabel Falchi, Elia Spagnol, Sora Smilovic, Elòena Rosa e Daniela Ducin, racconta di un progetto, “Neverland: il mondo che (non) c’è”, di simulazione d’impresa in particolare nella forma cooperativa, il progetto in collaborazione con l’Associazione Confcooperative FVG ha visto i ragazzi impegnati nella pianificazione e progettazione dell’avvio d’impresa.

  2. Il Tagliamento ha coinvolto nel progetto l’intera classe 4^BE Energia - nello specifico Francesco Basso, Michele Buttazzoni, Alberto Cudicio, Alexandru Enascut, Elia Filippuzzi, Deepansh Jaswal, Luca Gaetano Morgante, David Nigro, Emanuele Quarin, Davide Tesan e Mattia Toniutti. Il progetto, dal nome “E_combustione”, nasce dalla collaborazione dell’Istituto con Enti e Associazioni del territorio e ha la finalità di indirizzare le scelte degli studenti verso la promozione di un’economia sostenibile e solidale anche attraverso sistemi di produzione di energia rinnovabili ed eco sostenibili.

  3. Il Sandro Pertini ha presentato un percorso formativo realizzato durante le giornate del FAI, “Aspiranti Ciceroni”, gli studenti dopo approfondite ricerche e studi sul patrimonio turistico ed ambientale si sono cimentati come Ciceroni ed hanno accompagnato gruppi di studenti e cittadini alla scoperta del Borgo di Polcenigo, i ragazzi coinvolti nel progetto sono Marco Rampogna, Sara Venier e Alessandro Zanette. 

Ai vincitori sono stati conferiti anche premi in denaro (per l’Istituto 1° classificato 1000 euro, 400 invece per lo studente o gruppo di studenti che hanno realizzato il racconto, per l’Istituto 2° classificato 600 euro e 300 euro per lo/gli studente/i e infine per l’Istituto 3° classificato 300 euro e 200 euro per lo/gli studente/i). I tre Istituti verranno altresì comunicati a Unioncamere nazionale per accedere alla competizione nazionale la cui premiazione avverrà a Verona in occasione della fiera Job Orienta (30 ottobre-2dicembre 2017). La gestione del bando – è stato detto durante la cerimonia – è stata seguita dall’Azienda Speciale ConCentro. 

L’iniziativa ha due differenti livelli di partecipazione: locale - promosso e gestito dalle CCIAA aderenti (nel caso pordenonese dall’Azienda Speciale, ConCentro) – e nazionale (gestito da Unioncamere) cui si accede, come accennato, una volta superata la selezione locale.


Autore: Massimo Boni