Esprimi il tuo giudizio

Nuovo bando “maltempo” a favore delle imprese agricole

19.02.19

Si aggiunge a quello per tutte le altre imprese (quest’ultimo invece già attivo e in scadenza il 28 febbraio), entrambi con stanziamento della Cciaa di Pordenone-Udine

Anche le Pmi del settore agricoltura che hanno subito danni durante l’alluvione di fine ottobre scorso potranno accedere ai contributi della Camera di Commercio di Pordenone-Udine. I fondi potranno essere richiesti a partire dalle ore  9.00  del 1° marzo e  fino al 30 aprile esclusivamente via Pec, da parte delle imprese con sede destinataria nel pordenonese a
cciaa@pn.legalmail.camcom.it, mentre per l’udinese a contributi.ud@pec.pnud.camcom.it.
 Lo stanziamento, destinato alle imprese agricole richiedenti aventi sede nei comuni alluvionati delle due province – che le autorità regionali competenti stanno identificando –, ammonta nel complesso a 600 mila euro (400 mila per Udine e 200 mila per Pordenone), fondi che vanno ad aggiungersi a quelli stanziati per l’altro bando “maltempo” avviato dall’ente camerale per tutte le imprese, quest’ultimo aperto immediatamente dopo gli eventi alluvionali e in scadenza il 28 febbraio.
 Il bando per le imprese agricole prevede un contributo massimo concedibile di 15 mila euro a pmi richiedente, a copertura massima dell’80% della spesa ammissibile, che può essere il ripristino strutturale e funzionale dell’immobile sede dell’attività agricola, il ripristino di macchinari e attrezzature, l’acquisto di scorte di prodotti agricoli, il ripristino di coltivazioni e di vie d’accesso, come indicato espressamente dal bando, scaricabile dai siti www.pn.camcom.it e www.ud.camcom.it.
 Informazioni sul bando si possono richiedere per Pordenone all’Ufficio Agevolazioni dell'Azienda Speciale ConCentro (Corso Vittorio Emanuele II 47 Pordenone Tel. 0434 381623 381611 381627, mail: agevolazioni@pn.camcom.it), mentre per Udine all’Ufficio Nuova Impresa e Innovazione (Via Morpurgo 4 Udine Tel. 0432 273539 273560 Fax 0432 509469, mail: nuovaimpresa@ud.camcom.it). 


Autore: Ufficio stampa