Esprimi il tuo giudizio
Ultimo aggiornamento: 04/10/2017

Certificazione per l’estero

Molti importatori dei paesi extracomunitari richiedono alle aziende italiane i Certificati d'origine Comunità Europea: si tratta di documenti doganali che attestano il paese d'origine della merce e che accompagnano i prodotti esportati in via definitiva.
Il Certificato d'origine può essere richiesto alla Camera di Commercio nella cui circoscrizione l'impresa ha sede legale o un'unità operativa o filiale principale. La richiesta può essere fatto telematicamente con l’applicativo Cert’O 
o con modalità cartacea utilizzando l’apposito modulo

Le richieste cartacee vengono ricevute con il seguente orario.

Orario CO cartacei presentati allo sportello
Dal lunedì al venerdì dalle 11.00 alle 13.15

Inoltre qualora vi siano più utenti in attesa, ad ogni utente verranno rilasciati al massimo 5 certificati/visti, dopo di che lo stesso utente dovrà rifare la fila.

Modulo da utilizzare
Apposito modulo disponibile presso l'Ufficio del Commercio Estero distribuito alle Ditte a fronte di presentazione di richiesta scritta firmata dal legale rappresentante.

I moduli, provvisti di numero di serie, sono composti da:

  • n. 1 “Originale” su carta arabescata, n. 3 “Copia” su carta gialla, n. 1 “richiesta di rilascio” su carta rosa.

Documenti da presentare
Per ottenere il visto del Certificato d’origine devono essere presentati all’Ufficio commercio estero:

  • Il modulo del Certificato d'origine compilato (Originale, copie e richiesta) e firmato nella copia rosa (richiesta di rilascio) dal legale rappresentante.
  • documentazione relativa all'origine (composizione minima: fattura di vendita firmata).

L’Ufficio commercio estero trattiene, oltre la richiesta di rilascio, n. 1 copia del certificato d’origine e la documentazione relativa all’origine.

Possono essere rilasciati, oltre all’originale del Certificato d’origine, anche le copie nella quantità necessaria alla Ditta.

In caso di necessità, ulteriori copie di certificato d’origine possono essere rilasciate anche in tempi successivi al visto dell’Originale.

Costi
Ogni originale/copia: €. 5,00

VISTI a VALERE ALL'ESTERO

Alle imprese che esportano in paesi extracomunitari possono essere richiesti documenti, fatture, dichiarazioni e attestazioni vistati dalla Camera di Commercio.

Diamo un elenco dei visti più comunemente richiesti all’Ufficio Commercio estero

  • Visto di deposito Viene apposto su fatture, packing list, richieste di visto d’affari, offerte, o altri documenti dell’impresa, relativi al commercio estero. Il documento deve essere firmato dal legale rappresentante e presentato nelle copie da vistare unitamente a una copia che viene trattenuta dall’Ufficio.
  • Dichiarazione di non esistenza ambasciate o consolati nella provincia di Pordenone È una dichiarazione che su semplice richiesta, anche verbale, viene rilasciata dall’Ufficio per attestare la non esistenza di ambasciate o consolati nella provincia di Pordenone. Talvolta può essere sostituita da dichiarazione della Ditta che, se necessario, può essere vistata dall’Ufficio (vedi visto di deposito).
  • Legalizzazione delle firme Viene apposto su atti già emessi o vistati dalla Camera di commercio per uso estero, al fine di legalizzare la firma del funzionario camerale emittente.
  • Certificato di libera vendita È un documento richiesto da alcuni Stati per assicurarsi che la merce importata abbia libera circolazione nel Paese di origine e sia sottoposta ai controlli della legislazione nazionale Viene rilasciato dietro presentazione di richiesta secondo apposito fac simile, sottoscritta dal legale rappresentante, corredata di copia delle fatture di vendita dell’ultimo trimestre. Talvolta può essere sostituita da dichiarazione della Ditta che, se necessario, può essere vistata dall’Ufficio (vedi visto di deposito).
  • Visto di conformità di firma Viene apposto su documenti e dichiarazioni sottoscritti in originale dal titolare o legale rappresentante di imprese della provincia di Pordenone. Si richiede il deposito preventivo o contestuale della firma, allo sportello, via fax o per posta, utilizzando il modulo predisposto dall’ufficio e corredato dalla fotocopia della carta d’identità in corso di validità del firmatario. Con il visto si attesta la conformità della firma a quella depositata.

Costi
Per ciascuno di questi visti, € 3,00

Sono disponibili i moduli: Richiesta stampati per certificato d’origine, Richiesta attestato di libera vendita, Modulo per deposito di firma scaricabili da Modulistica dell’Ufficio

Per esportare senza problemi:Formalità e documenti per esportare nei paesi terzi


Visitare il seguente sito: Schede paese Export